Share:
pemmican

Il pemmican nella storia: la guerra della carne secca

L’importanza del pemmican

Il pemmican era la fonte di proteine fondamentale per tutti gli esploratori e commercianti di pelli del nord america sino alla fine del XIX secolo.

I commercianti di pellicce in Canada non avevano tempo di coltivare la terra durante la breve stagione in cui i laghi e i fiumi erano liberi dal ghiaccio. Dovevano portare con sé tutto il necessario per la sopravvivenza se la distanza percorsa era troppo grande per essere rifornita lungo la strada.

Il loro nutrimento principale erano piselli o fagioli secchi, biscotti di mare e maiale salato. Nei Grandi Laghi si potevano recuperare localmente un po ‘di mais e riso selvatico.

Il commercio del pemmican nella storia

Quando il commercio delle pellicce raggiunse l’area di Winnipeg, si sviluppò il commercio del pemmican.

I commercianti erano persone di origini miste noti come Métis. Andavano nelle praterie a sud-ovest del Red River, cacciando bisonti e producendo pemmican. Infine tornavano a nord per commerciare il pemmican alle postazioni della Compagnia nord-occidentale. I pacchi di pemmican venivano poi spediti a nord e immagazzinati nelle principali stazioni di rifornimento dei commercianti pellicce. Per queste persone il commercio di pemmican era una fonte di guadagno tanto importante quanto lo era il commercio di pellicce per le popolazioni indigene più a nord.

La storia della guerra del pemmican

Il pemmican era così importante che, nel 1814, il governatore Miles Macdonell iniziò la Pemmican War con i Métis quando superò la breve proclamazione Pemmican, che vietava l’esportazione di pemmican dalla colonia del fiume rosso. Non fu una vera e propria guerra, ma piuttosto una serie di schermaglie concluse nel 1821 con la fusione delle due compagnie che commerciavano pellicce in Europa: la Hudson’s Bay Company (HBC) e la North West Company (NWC).

Il pemmican e le esplorazioni

Alexander Mackenzie si affidò al pemmican per la sua spedizione del 1793 attraverso il Canada fino al Pacifico.

L’esploratore del Polo Nord Robert Peary usò il pemmican in tutte e tre le sue spedizioni, dal 1886 al 1909, sia per i suoi uomini che per i suoi cani.

I membri della spedizione di Ernest Shackleton in Antartide del 1914-1916 ricorsero a mangiare il pemmican destinato ai cani da slitta quando rimasero bloccati sul ghiaccio per l’inverno.

La “Razione di emergenza” in dotazione ai soldati britannici nella seconda guerra boera nel 1889, era composta da 4 oz. di pemmican e q4 oz. di pasta di cacao.

Durante la seconda guerra boera (1899-1902), le truppe britanniche avevano in dotazione la razione di pemmican.

Questa razione veniva conservata in due piccole scatolette che venivano allacciate all’interno delle cinture dei soldati. Era la razione da utilizzare solo come ultima risorsa.

L’avventuriero americano Frederick Russell Burnham ordinò che ogni scout portasse il pemmican, quando prestava servizio come capo degli scout per l’esercito britannico in Sud Africa.

La scadenza del pemmican

Nel 2019, uno Youtuber, Steve Thomas, ha mangiato il pemmican di una Ration Pack di emergenza dell’esercito americano del 1906 conservata perfettamente. Il filmato è stato pubblicato l’anno successivo il 7 marzo 2020.

Cookie notice from Real Cookie Banner